La Valle delle Farfalle a Rodi

>
Farfalle
'Valley of the Butterflies (Petaloudes), of the genus Panaxia (species Quadripunctaria Poda). A unique nature reserve on the island of Rhodes, Greece' - Rodi
'Valley of the Butterflies (Petaloudes), of the genus Panaxia (species Quadripunctaria Poda). A unique nature reserve on the island of Rhodes, Greece' Yiorgos GR / Shutterstock

Vicino al villaggio di Theologos, a 10 chilometri dall'aereoporto, si trova la famosa Valle delle Farfalle, il cui nome rivela la sua natura di un posto da sogno. Si tratta di un habitat raro, che ospita le farfalle della specie Panaxia Quadripunctaria, presenti nel parco naturale da metà giugno alla fine di settembre; alcune di queste farfalle appartengono a specie molto rare, presenti solo in pochissimi altri posti al mondo. La Valle è un dei maggiori punti di interesse di Rodi, e merita certamente una visita.

La Valle delle Farfalle appartiene, dal punto di vista amministrativo, al villaggio di Theologos. Si tratta di una valle piccola e scura, ricoperta di pini, attraversata da ombrosi sentieri e da un torrente nel suo corso forma cascate e laghetti. Ci sono anche ponti di legno che attraversano il fiume Pelecanos e un ristorante che domina una suggestiva cascata. Le farfalle grigie dormono sulle radici degli alberi, o sui lati in ombra dei rami. La vista della colonia ha qualcosa di magico, e se le farfalle sono sveglie si dispongono a formare una nuvola che rivela l'impressionante colore arancione delle loro ali.

Valley of the Butterflies (Petaloudes), of the genus Panaxia (species Quadripunctaria Poda). A unique nature reserve on the island of Rhodes, Greece
'Valley of the Butterflies (Petaloudes), of the genus Panaxia (species Quadripunctaria Poda). A unique nature reserve on the island of Rhodes, Greece' - Yiorgos GR / Shutterstock

La valle è attraversata dal fiume Pelecanos, e giace vicino al monastero di Kalopetra. Secondo la tradizione, il fiume prese il suo nome da un servitore del principe Alexander Ipsilantou. Il principe portò sua figlia, malata di tubercolosi, in questo posto, per curarsi grazie all'ottimo clima; egli fece costruire il monastero di Kalopetra nel 1782, sulle rovine di un precedente monastero, e mise il suo servitore Pelecanos a guardia del posto. La ragazza amava il servitore, ma suo padre le proibì di sposarlo. Pelecanos, disperato, si uccise, dando così il suo nome a questo fiume.

L'effetto farfalla

Non siamo al livello della teoria del caos, ma una verità spiacevole è che il numero delle farfalle va riducendosi a causa dell'impatto del turismo sul loro ambiente naturale. Ciò è dovuto principalmente al fatto che molti turisti fischiano o battono le mani per veder volare le farfalle. Ciò che non sanno è che queste loro azioni producono degli ultrasuoni, che vengono percepiti dalle farfalle come una minaccia, facendole scappare spaventate. In questo modo molte di loro muoiono per lo shock, o per la stanchezza dei ripetuti tentativi di fuga, o anche andando a sbattere alle rocce e agli alberi. È invece importante che riposino rimanendo ferme sugli alberi, per conservare le forze in vista dell'impegnativo volo che le attende a settembre. Perciò evitate di dar loro fastidio durante la visita.

La Valle è aperta in estate dalle 8:30 alle 18:00, il biglietto d'ingresso costa 9€. Telefono: 22410/81801.

Cosa fare: usare scarpe comode.

Cosa evitare: è stato provato che il rumore va a dare fastidio non solo alla vita delle farfalle, ma anche alle loro capacità riproduttive. Muovetevi quindi lentamente e silenziosamente lungo il sentiero attrezzato.